Noi che vogliamo essere allievi di tutti, maestri di tutti, e di tutti amanti.

Articoli con tag ‘dio jesus camp religione ateismo aforisma’

..e a un dio a lieto fine non credere mai.

Non so se ad alcuni di voi è capitato di vedere un documentario chiamato JESUS CAMP             (http://it.wikipedia.org/wiki/Jesus_Camp).

L’argomento in questione è lo svolgimento annuale di un campo estivo pentecostale in cui i bambini di famiglie fondamentaliste evangeliche possono passare l’estate sviluppando le proprie doti di predicatori.Personalmente sono rimasta ingenuamente sconcertata da tutto questo fervore.Migliaia di genitori americani fanno studiare in casa i loro figli per impedire loro di apprendere teorie “blasfeme” come quella evoluzionistica, fanno conoscere loro solo musica religiosa, li crescono nella convinzione che sia la mano di Dio a guidarli in ogni cosa( mi ha particolarmente sorpresa una bambina di circa 10 anni che ha ringraziato Dio per aver guidato la sua mano in uno strike a bowling.).Al di là delle credenze religiose diverse, o della fede di ognuno, per cui ho il massimo rispetto, ritengo che questo documentario abbia fatto emergere un caso poco conosciuto e che sta invece acquistando un peso sempre maggiore e che soprattutto si mescola in modo piuttosto subdolo con la politica. Lo stesso Bush sta facendo inserire la teoria del creazionismo accanto a quella evoluzionistica, e nel documentario stesso si vedono madri che fanno pregare i figli davanti a una gigantografia del presidente.Consiglio comunque vivamente di vedere questo film, per rendervi conto voi stessi di cosa sta succedendo e di come la situazione stia degenerando molto velocemente.Ribadisco onde evitare polemiche inutili che la mia non è un’accusa alla fede, ma alla strumentalizzazione di essa, da parte di religiosi e laici.
QUALCHE SAGGIA CITAZIONE, TANTO PER..
“Quanti cristi inchiodati a una sedia o a un letto la gente scavalca per inchinarsi a un cristo di legno. Quanti sacrifici dimenticati, per ricordarne uno. Se mi facessero entrare in una chiesta, griderei: Smettetela di guardare quell’altare vuoto, Adoratevi l’un l’altro.” (Stefano Benni)

“Obbedire alla gerarchia cattolica significa quasi sempre disobbedire alle esigenze più profonde, vere ed evangeliche del popolo”

-Avevo una ragazza e dovevamo sposarci, ma c’era un conflitto religioso. Lei era atea e io agnostico. Non sapevamo senza quale religione educare i figli

-Guardo in alto e mi convinco che dio è laico come me

-Per te io sono un ateo, ma per Dio io sono una leale opposizione.

Grazie a Dio, sono ateo.

-Gli atei annoiano perché parlano sempre di Dio.  –

Sei ateo e bestemmi lo stesso ? Si, non credo nell’esistenza di Dio e bestemmio, caso mai mi sbagliassi.

-Sono questi i momenti in cui un ateo come me crede che Dio esista, e che sia cattivo.

-Vista sulla lapide di un ateo: “Qui giace un ateo vestito di tutto punto e senza un posto dove andare!”

-Dio è

Non credo in Dio”. “Sei ateo?”. “No, gli do del bugiardo”.

-Secondo una recente statistica, il 100% dei dipendenti pubblici è ateo. La ragione è da ricercarsi nel fatto che, se si proclamassero atei, dovrebbero rinunciare a ben 4 giorni di ferie per festività religiose. (Lopezzone)

-Dio ha creato il mondo. Prima o poi ci riproverà.

-Pensate ai primi testimoni di Geova, disperati perché non avevano ancora inventato i citofoni

-In Irlanda, se vi chiedono di che religione siete, dite buddista.

– Sai quando vuoi tantissimo una cosa e allora chiudi gli occhi ed esprimi quel desiderio? Dio è quello che ti ignora.

-Dio è il mio personaggio immaginario preferito.

-Non è Dio che è morto, è questo Papa che è vivo.

 

«Ma tu credi in Dio?». «Beh, credere è una parola grossa, diciamo che lo stimo».

-Se sei cattolico e vuoi andare in paradiso, non devi fare del sesso, a meno che tu non sia sposato. Se sei musulmano e vuoi andare in paradiso, allora non devi mangiare carne di maiale: e allora, se proprio devi fare una scelta…

-Creare il mondo in sei giorni, ma che poteva venire? Una cosa arrangiata.

 

-I preti, le suore, i frati, quando voglion dedicare la vita a Dio fanno digiuno, cioè non mangiano e non fanno l’amore, contravvenendo agli unici due ordini che ha dato Dio. Ora, quando li rincontrerà nel Giudizio universale, si incazzerà un po’: «Frati, preti, suore, venite qua un secondo. Scusate, io avevo detto: “Crescete e moltiplicatevi”. E voi digiuno e castità! Ma forse non avete capito! Ma dovevo dire proprio: “Mangiate e trombate”? Io non volevo scriver parolacce nella Bibbia ma… levati codesta tonaca e dàgli sotto, imbecille!».

-Dio è morto -nietzche-
-Per ora è morto nietzche –Dio-

-Mio padre Rifiutava la Bibbia perché il personaggio centrale non era assolutamente credibile.

-Chissà perché quando un prete è un buon prete si dice che non somiglia per niente a un prete.

-Credere in Dio è come accusare qualcuno senza prove.

-Dio mi ha fatto imperfetto e mortale. Permettete che sia, almeno, un po’ seccato.

-In difesa del diavolo, va detto che abbiamo sentito solo una campana

-Se mi sono riconciliato con Dio? Beh, ci salutiamo ma non ci parliamo.

-Il Giudizio Universale è il giorno in cui Dio verrà a giustificarsi.

 

-Qual e’ il piu’ grosso problema di un ateo? Nessuno da invocare durante l’orgasmo.

Annunci