Noi che vogliamo essere allievi di tutti, maestri di tutti, e di tutti amanti.

Archivio per marzo, 2013

Anche quando non lo dico.

A mia madre il merito dell’incoscienza, di avermi fatto sempre toccare con mano, sperimentare, vivere. Quello di essere stata il primo vero esempio di tenacia ed entusiasmo. Quello di avermi amata a prescindere da quanto spesso mi sono concessa di essere preoccupante, strana , incomprensibile, fin da bambina. La capacità di reinventarsi, di innamorarsi ogni giorno del mondo e delle scoperte che le concede. Di essere così diversa da me da risultare uno specchio molto più efficace di chi mi somiglia. E, proprio per questa diversità, di avermi insegnato che non si ama solo ciò che è simile a noi, e che il pregiudizio non è altro che una fatica inutile, che ci rende la vita meno godibile.