Noi che vogliamo essere allievi di tutti, maestri di tutti, e di tutti amanti.

Archivio per aprile, 2012

Spiragli

Una polaroid per fermare i momenti più belli, e per chi è impaziente, come me, ed ogni attesa è dolorosa.
Non l’ho mai capito, il gusto dell’attesa. Io subisco il tempo che mi divide da quello che voglio.
Allora libri da portare nella borsa, per renderle almeno sopportabili, queste attese
E film che amo e non ho mai comprato. E una borsa per mettere dentro tutto, la polaroid, i libri, i film, e poterti portare con me, almeno un po’, quando non ci sarai, perché conosci la mia sindrome della tartaruga, il mio bisogno di portarmi dietro la casa, e tu sei casa, per me.
Una lettera di accompagnamento come si conviene, di una bellezza struggente, che mi sorprende mentre cerco di impedirmi di commuovermi in modo goffo e ridicolo, con le lacrime che sgorgano enormi dagli occhi e scivolano sul naso.Poche parole scritte a mano per una dichiarazione grande, enorme, che non mi aspettavo, anche se forse avrei dovuto. (TE l’avrei dovuto)
Farmi regali non è mai stato così semplice come lo è per te.

083